Distruggidocumenti

I distruggidocumenti rappresentano una valida difesa contro il furto d’identità e una protezione dei dati confidenziali dell’azienda; a seconda dei vari parametri di costruzione (velocità, potenza, taglio a strisce o particelle) essi possono essere suddivisi in quattro categorie principali:

  • distruggidocumenti personali / home office
  • distruggidocumenti da scrivania
  • distruggidocumenti per uffici di medie dimensioni
  • distruggidocumenti per grandi carichi di lavoro

 

     

 

La scelta del modello più adatto alle proprie esigenze è in funzione di alcuni semplici parametri:

  • dove verrà usato l’apparecchio
  • livello di sicurezza richiesto
  • funzioni utili per migliorare il lavoro (auto lubrificazione, risparmio energetico, tipo di materiale da distruggere, etc.)

I gradi di sicurezza vengono classificati in “livelli DIN”, un indice numerico che aumenta in corrispondenza della protezione; cerchiamo di semplificare il concetto con alcuni esempi:

DIN P-1 e P-2 taglio a strisce di 5.8 mm 36 strisce per foglio A4* sicurezza base
DIN P-3 taglio a particelle di 4 x 50 mm 310 particelle per foglio A4* doc.difficili da riassemblare
DIN P-4 taglio a particelle di 4 x 38 mm 420 particelle per foglio A4* doc.confidenziali
DIN P-5 taglio a particelle di 2 x 15 mm 2'000 particelle per foglio A4* doc.altamente confidenziali
DIN P-6 taglio a particelle di 0.8 x 12 mm 6'000 particelle per foglio A4* esigenze di alta sicurezza
DIN P-7 taglio a particelle di 0.8 x 5 mm 15'000 particelle per foglio A4* il più elevalo livello di sicurezza

* valori approssimativi

Dall’1 agosto 2012 è entrata in vigore la nuova classificazione DIN 66399 in materia di livelli di sicurezza e tipologia di supporto dei dati, emanata dall’Istituto Tedesco per la Standardizzazione DIN (Deutsches Institut für Normung). Questa nuova classificazione sostituisce la precedente norma DIN 32757 e permette di includere tutti i nuovi supporti nati per mezzo dell’evoluzione tecnologica.